Passaporta per… le giornate Acierrissime per le medie!

12-13-Dicembre-2015-acierrissima-medieUn uomo solitario, ma che non è mai solo, che percorre tratta strada senza fermarsi mai ma che abita ogni luogo, una direzione e una meta per un evento straordinario che potrà cambiare la sua vita… vi sembra una trama da libro o da qualche tipo di film? E se invece vi dicessimo che questa è la vita vera?

Beh.. noi vi diciamo che è proprio così e siamo pronti a mostrarvelo non appena verrete anche voi all’incontro delle Giornate Acierrissime, il 12-13 Dicembre 2015, presso la casa di Gello di Anghiari e dedicato a tutti i ragazzi delle scuole medie. Ci ritroveremo presso la struttura dalle ore 17.00 del Sabato e concluderemo il nostro viaggio Domenica alle 15.30.

I posti sono limitati, quindi affrettatevi e rivolgetevi al vostro educatore in parrocchia oppure mandate subito una mail a ragazzi@azionecattolicaarezzo.it, anche solo per ricevere ulteriori informazioni o notizie.

Colleghiamoci di fine estate 2015

Vi siete forse persi qualcuna delle attività estive della nostra AC diocesana? Avete curiosità di sapere come hanno vissuto questo tempo eccezionale ragazzi, adulti, giovani, amici, parenti o conoscenti? Bene, allora “Colleghiamoci di fine estate 2015” è proprio quello che fa per voi! Potete scaricarlo dalla nostra sezione “DOWNLOAD” del sito, non perdetelo!!!

Si alzò ed andò in fretta – incontro di formazione del nuovo anno associativo

Le attività estive si sa, sono forti, intense per i legami che creano e instaurano e per ciò che ci permettono di vivere e meditare, ma è anche vero che non sono solo un punto di sintesi di un anno trascorso; sono bensì il trampolino verso quello che il Signore ci invita a vivere nella quotidianità davanti a noi e nel nuovo anno associativo. “Si alzò ed andò in fretta” saranno dunque le parole chiave per questo 2015-2016 e proprio su questa tematica sarà incentrato l’incontro di incontro e formazione che l’Azione Cattolica ha programmato per il 12-13 Settembre e che come sempre sarà aperto non solo ai suoi aderenti che ne vivranno il cammino annuale, ma anche a tutti gli educatori, animatori, catechisti, adulti e formatori in cerca di un momento di riflessione e di una spinta per le sfide e attività che in parrocchia, nella famiglia e nei loro luoghi di vita dovranno affrontare.

manifesto_2015-16L’incontro è dedicato all’andare incontro agli altri nella concretezza della vita quotidiana, animati da una passione per la città: “Ogni cristiano è missionario nella misura in cui si è incontrato con l’amore di Dio in Cristo Gesù; non diciamo più che siamo “discepoli” e “missionari”, ma che siamo sempre “discepoli-missionari”. Se non siamo convinti, guardiamo ai primi discepoli, che immediatamente dopo aver conosciuto lo sguardo di Gesù, andavano a proclamarlo pieni di gioia: «Abbiamo incontrato il Messia» (Gv 1,41)” (EG 120). La semplicità della vita quotidiana è per noi laici il luogo della chiamata alla santità. Desideriamo essere uomini e donne che camminano insieme al Signore, provano a raccontare le meraviglie che Lui opera nelle nostre storie, testimoniano la grandezza di un incontro che ha cambiato la nostra vita, attraverso uno stile e delle scelte concrete a servizio della costruzione del bene comune.

Icona di questo percorso è Maria; dopo l’Annunciazione, esperienza viva dell’incontro con il Signore, Maria si alza e sceglie di “andare” verso la città e diventa modello del cammino che Dio compie, attraverso di lei, verso la città. C’è una missione, dunque, che attraversa lo spazio e il tempo: parte dalla “casa” luogo intimo e quotidiano dove “accade la salvezza” e attraversa le strade andando incontro all’altro e facendo memoria delle grandi opere del Signore nella nostra vita e nella storia.maria-ed-elisabetta

Ecco allora il programma di questo incontro di formazione:

SABATO 12

9.30 – Arrivi e sistemazioni; segue “INTRODUZIONE AL VANGELO DI LUCA” a cura di don Aldo Celli, don Alessandro Bivignani e don Aldo Manzetti, assistenti dei settori dell’AC diocesana.

ore 13.00 – Pranzo

ore 15.00 – Ripresa dei lavori con il tema “SI ALZO’ E ANDO’ IN FRETTA” curato dal Giovanni Pieroni delegato Regionale di AC per la Toscana; segue il laboratorio “..MA CHE EDUCATORE SEI?”

ore 19.00 – Momento di preghiera e cena. Dopo cena svago collettivo.. con sorpresa..

DOMENICA 13

8.00 – Sveglia, colazioni e lodi

9.30 – Presentazione delle linee e tematiche per settori e lavori in èquipe (verifica del lavoro estivo e programmazione anno associativo 2015-2016 secondo le iniziative annuali)

ore 12.30 Pranzo cui seguirà un momento assembleare di scambio e confronto tra gli intervenuti

ore 16.00 Messa e conclusione

Note Tecniche: Quota per i due giorni € 25 a testa per ogni pranzo o cena € 10 Per le iscrizioni
Telefonare alla Presidente o inviare sms o inviare una mail all’indirizzo presidente@azionecattolicaarezzo.it La quota si paga al momento della partecipazione

Programma incontro educatori

Ecco il programma per la due giorni di formazione educatori :

Sabato 13 giugno

ore 9,30 arrivi e sistemazione
ore 10 lodi e a seguire formazione a cura dei nostri assistenti diocesani
ore 13 pranzo
ore 15,30 “laboratorio di liturgia”; per celebrare la vita.
Ore 19 preghiera
Ore 20 Cena
Serata in allegria

Domenica 14 giugno
Ore 8,30 sveglia e colazione
A seguire formazione laboratoriale a cura della presidente
Ore 13,30 pranzo e… festa….per la riapertura della casa di Gello…sono invitati i consiglieri diocesani, i presidenti parrocchiali e tutti gli amici…..

Ore 16 santa Messa

Spesa € 25 per tutto
€ 10 singoli pasti
Iscrizioni alla mail presidente@azionecattolicaarezzo.it

ANIMIAMOCI

AnimiamociArriva anche il terzo appuntamento del ciclo di formazione “La bottega del Maestro”, con un incontro che sarà dedicato a capire come possibile unire liturgia e animazione per poter aiutare i nostri ragazzi, giovanissimi, giovani e adulti ad entrare sempre più dentro il mistero di Cristo nella pienezza della gioia!

L’evento come di consueto da alcuni anni, si terrà presso la struttura di Gello di Anghiari, il 13-14 Giugno, in una due-giorni con pernottamento per chi ne avesse la necessità; a breve saranno comunicati i dettagli di costi e degli orari delle giornate che si apriranno Sabato mattina e concluderanno la Domenica.

Nel frattempo è già possibile fornire la propria adesione contattando la mail presidente@azionecattolicaarezzo.it per comunicare i dati e la propria permanenza.

Pronti, attenti, via! TEE!!

Hanno finalmente inizio dal 3 Maggio le iscrizioni per le attività estive di AC, sarà possibile partecipare ai campi estivi comunicando i dati del ragazzo ed il periodo del campo ai nostri contatti:

-ACR: occorre inviare una mail all’indirizzo ragazzi@azionecattolicaarezzo.it indicando i dati del ragazzo, la data del campeggio ed un eventuale telefono di contatto; vi saranno così inviati i moduli da compilare per confermare l’iscrizione.

-GIOVANISSIMI: potete contattare FRANCESCO SCHIATTI in orario pasti (13-14,30 e 19-21) al numero 340-9791504 così da poter comunicare i dati del giovanissimo.

-ADULTI: per informazioni sulle date e costi delle attività con le famiglie potete contattare ANGELA BURACCHI al numero 347-7279081.

Costo dei campeggi per ACR e Giovanissimi: 150 euro (140 per gli aderenti).

Un tempo tutto nuovo! Tornano i nostri campi per l’estate

Da Maggio come di consuetudine sarà possibile iscriversi alle nostre attività estive, un momento che questo anno vedrà in parte una svolta verso… verso il Sinodo di Firenze, che ormai prossimo si terrà alla fine dell’estate e vedrà impegnata la nostra come le altre diocesi nel confrontarsi con “la nuova umanità”… ma cosa significa esattamente questa “nuova umanità”? E’ il momento per scoprirlo, quindi… ragazzi, giovanissimi e famiglie, zaino in spalla o valigia alla mano per un altro passo assieme nella nostra Chiesa!

A breve verranno indicate anche tutte le modalità di iscrizione relative ai campi e soggiorni, nel frattempo eccovi le nostre proposte:

– dal 29 Giugno al 5 Luglio, campo elementari presso Gello di Anghiari

– dal 20 al 26 Luglio campo medie presso la casa di Gello di Anghiari

-dal 20al 26 Luglio campo giovanissimi presso Larniano (Poppi)

-dall’8 al 15 Agosto estate adulti e famiglie a Terzolas (TN)

-dal 15 al 22 Agosto estate adulti e famiglie a Terzolas (TN)

In cammino per dire “Ci siamo!”

Un’azione cattolica aperta e sempre in cammino.. erano stati questi gli indirizzi che all’associazione erano stati indicati da Papa Francesco nell’assemblea dello scorso Maggio e che sono diventati dunque gli spunti fondamentali per un cammino di condivisione, di comunità, di freschezza, di concretezza e di contemporaneità: un cammino di Chiesa nella nostra quotidianità.

In quest’ottica dunque si sono svolti gli eventi di questo Dicembre, momento dell’Avvento; questi è spesso dedicato al tema della rinascita, del rinnovamento, di un nuovo inizio: il Signore ci invita ad accettare una nuova storia con Lui, a ridisegnare la nostra vita entrando in comunione con il Padre, cercando di compiere il passo da” creatura fatta a immagine di Dio” a “assomigliare a Dio”. Ma non è stato questo l’aspetto che si è deciso di focalizzare nel cammino di questo anno. Il centro è e sarà focalizzato sul mettere in risalto ciò che della quotidianità può diventare ai nostri occhi evento straordinario di ogni giorno e di cui siano protagonisti, dalle piccole scelte fino al confronto con una società oggi destrutturata e “de-moralizzata”.

Il freddo pungente dicembrino non è bastato a spegnere, nei nostri giovanissimi, la fiamma ardente del desiderio di andare avanti insieme, lungo questo cammino. La seconda tappa per il cammino diocesano degli adolescenti li ha portati il 7-8 dicembre all’eremo di Sant’Egidio di Cortona, ritiro che ha visto l’adesione di 64 “anime belle” provenienti da TUTTE le zone della diocesi, grazie anche all’aggiunta di nuove parrocchie e di nuovi membri nell’equipe diocesana di animatori per meditare su “un “Sì” grande come una casa” e sui brani del Vangelo in cui Maria e Giuseppe scelgono di donarsi completamente, per fede, per fiducia e per amore. E’ stato così occasione per riflettere sull’esperienza del tempo che passa. un tempo che può essere sfuggevole nella nostra routine come la sabbia nella clessidra, un tempo “perso” che non è quello “dove aspetto senza poter fare quello che voglio”, ma quello in cui non riesco a generare l’amore di Gesù in me e nelle persone accanto e che può rendere speciale la mia vita.

Anche l’ACR la settimana successiva, il 13-14 dicembre, ha incentrato i propri esercizi partendo proprio dall’unicità della persona e dell’importanza che ciascuno può dare, perfino coloro che sono considerati “ultimi degli ultimi”, come in effetti furono i pastori che nel Vangelo, per primi ricevono l’annuncio della nascita di Gesù e ne devono rendere testimonianza lasciando dietro di loro anche quel poco che hanno, i loro animali, per qualcosa che è più importante e grande. Testimonianza, fiducia, lasciarsi guidare, essere perciò fedeli e credere che l’amore di Dio per noi si renda vivo in ogni nostra giornata e che anche noi possiamo esserne riflesso come sue creature e suoi figli, parole che i ragazzi hanno visto rendersi reali guardando a ciò che oggi ciascuno di noi vive e può realizzare.

Assemblea-diocesana-18-gennaio-2015-okE mentre il cammino degli adulti proseguirà con gli esercizi di meditazione del 3-4 gennaio presso il Seminario Vescovile di Arezzo, appuntamento veramente prezioso per la propria spiritualità specialmente per chi, da adulto, è chiamato ogni giorno a testimoniare con la propria vita l’Amore di Dio verso gli uomini, intanto l’Azione Cattolica intera si prepara con questi itinerari per settori al momento invece associativo ed unitario della propria assemblea diocesana che si svolgerà il 18 gennaio sempre presso il locali del Seminario. “Ci siamo!”, con questo slogan dal centro nazionale si è deciso di fornire lo spunto per un momento assembleare in ogni diocesi, e con tale slogan affrontare, grazie anche all’intervento della Prof.ssa Donatella Pagliacci che introdurrà i lavori della giornata, tematiche quali il valore di “esser-ci”, del ruolo della propria comunità nella “comunità-mondo” e della consapevolezza associativa certo ma prima ancora di quella ecclesiale, chiave con cui vincere timori e limiti che l’associazionismo ha vissuto in questi anni e di cui ancora oggi vive le conseguenze. Proprio in tale ottica l’incontro è stato pensato come parte del cammino dell’AC diocesana ma anche come momento di incontro aperto a tutte le realtà e singoli che troveranno importante confrontarsi su tali argomenti.

Tre feste dello Ciao!!

Uno scienziato un po’ pazzo, un meccanico, un magazziniere, un bidello, un chimico e altri personaggi in camice varcano la porta e… no, non si tratta dell’inizio di una barzelletta, ma di un’altra partenza che ha inizio con un fantastico CIAO! Stiamo proprio

parlando delle feste con cui l’Azione Cattolica è solita iniziare il proprio cammino, salutando le persone conosciute durante il percorso finora fatto, i campi estivi e gli incontri, ma anche dare il benvenuto a chi arriva per la prima volta nel nostro piccolo grande “laboratorio”, per dirla con una felice espressione che ci riporta al tema della scoperta e delle invenzioni che caratterizza l’anno associativo 2014-2015 per i ragazzi.ACR2015_BR

I ragazzi sono chiamati a farsi “scopritori” di tutto ciò che li circonda, a trovare occhi nuovi con cui poter leggere la bellezza del mondo, le meraviglie della tecnologia, lo stupore di fronte a ciò che è opera di Dio per noi e.. ovviamente la grandezza dello scoprirlo insieme!!!

E scoprire di essere loro stessi la più bella invenzione mai esistita, utile al progetto che Dio ha su ognuno di noi! Ecco allora che i personaggi di prima si scoprono essere in realtà educatori dei nostri ragazzi; con questa ambientazione volevamo lasciare riflettere genitori e bambini sul fatto che tutti siamo chiamati ad accompagnare ed essere guida nel cammino della nostra comunità.

Quest’anno quindi abbiamo voluto iniziarlo così, cercando di dare risalto e valore alle nostre comunità parrocchiali, primo luogo del nostro impegno e incontro con Dio: ecco allora NON una sola festa del Ciao, ma ogni gruppo ACR ha strutturato, su una comune base di partenza, il proprio momento di festa: a Badia al Pino ragazzi e genitori si sono trovati tutti impegnati nel giocare assieme nel Laboratorio ACR, a Rigutino è stato bello vedere la collaborazione delle persone nel fornire il proprio contributo alla giornata, prendendo confidenza con la nostra associazione, mentre a Pescaiola abbiamo visto con grande gioia l’impegno di adolescenti e giovanissimi nel prendersi cura dei loro “fratellini”.. .insomma ogni festa è stata davvero una SCOPERTA! Così con questo atteggiamento e con questa contentezza, che il cammino per i ragazzi prosegue verso Cristo, intanto con l’appuntamento delle Giornate Acierrissime, piccolo pit-stop in Avvento per i ragazzi delle medie (13-14 Dicembre) in cui mettersi in ascolto, attesa ma soprattutto a vegliare in vista del prossimo Natale.

Le foto degli eventi sono raggiungibili tramite il nostro sito www.azionecattolicaarezzo.it, tienilo sempre sott’occhio e aggiornati sulle nostre iniziative!