Tre feste dello Ciao!!

Uno scienziato un po’ pazzo, un meccanico, un magazziniere, un bidello, un chimico e altri personaggi in camice varcano la porta e… no, non si tratta dell’inizio di una barzelletta, ma di un’altra partenza che ha inizio con un fantastico CIAO! Stiamo proprio

parlando delle feste con cui l’Azione Cattolica è solita iniziare il proprio cammino, salutando le persone conosciute durante il percorso finora fatto, i campi estivi e gli incontri, ma anche dare il benvenuto a chi arriva per la prima volta nel nostro piccolo grande “laboratorio”, per dirla con una felice espressione che ci riporta al tema della scoperta e delle invenzioni che caratterizza l’anno associativo 2014-2015 per i ragazzi.ACR2015_BR

I ragazzi sono chiamati a farsi “scopritori” di tutto ciò che li circonda, a trovare occhi nuovi con cui poter leggere la bellezza del mondo, le meraviglie della tecnologia, lo stupore di fronte a ciò che è opera di Dio per noi e.. ovviamente la grandezza dello scoprirlo insieme!!!

E scoprire di essere loro stessi la più bella invenzione mai esistita, utile al progetto che Dio ha su ognuno di noi! Ecco allora che i personaggi di prima si scoprono essere in realtà educatori dei nostri ragazzi; con questa ambientazione volevamo lasciare riflettere genitori e bambini sul fatto che tutti siamo chiamati ad accompagnare ed essere guida nel cammino della nostra comunità.

Quest’anno quindi abbiamo voluto iniziarlo così, cercando di dare risalto e valore alle nostre comunità parrocchiali, primo luogo del nostro impegno e incontro con Dio: ecco allora NON una sola festa del Ciao, ma ogni gruppo ACR ha strutturato, su una comune base di partenza, il proprio momento di festa: a Badia al Pino ragazzi e genitori si sono trovati tutti impegnati nel giocare assieme nel Laboratorio ACR, a Rigutino è stato bello vedere la collaborazione delle persone nel fornire il proprio contributo alla giornata, prendendo confidenza con la nostra associazione, mentre a Pescaiola abbiamo visto con grande gioia l’impegno di adolescenti e giovanissimi nel prendersi cura dei loro “fratellini”.. .insomma ogni festa è stata davvero una SCOPERTA! Così con questo atteggiamento e con questa contentezza, che il cammino per i ragazzi prosegue verso Cristo, intanto con l’appuntamento delle Giornate Acierrissime, piccolo pit-stop in Avvento per i ragazzi delle medie (13-14 Dicembre) in cui mettersi in ascolto, attesa ma soprattutto a vegliare in vista del prossimo Natale.

Le foto degli eventi sono raggiungibili tramite il nostro sito www.azionecattolicaarezzo.it, tienilo sempre sott’occhio e aggiornati sulle nostre iniziative!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *